Il napoletano Stefano De Martino trionfa al Trofeo Gustarosso.

 

La pizza si sa, è amore, passione e condivisione. Vivere di pizza è meraviglioso, come insegna il noto e  pluripremiato pizzaiolo napoletano Vincenzo Capuano. E noi napoletani la pizza l’abbiamo nel DNA.

Ecco allora il napoletanissimo pizzaiolo Stefano De Martino che trionfa come primo classificato Categoria Fantasia alla seconda edizione del Trofeo Gustarosso tenutosi a Firenze, organizzato da Pizzamaster.it e Pizzarte.

Il giallo del pomodorino Lucariello si sposa con il rosso fuoco delle Pacchetelle, un tocco di origano e le squisite alici di Cetara dal sapore forte e deciso, olive nere Caizzane e un ottimo olio Frattini. I prodotti utilizzati per questa Marinara sono tutti Gustarosso per omaggiare lo sponsor che dà il nome al Trofeo.

Una pizza (100% biga) che conquista al primo morso e seduce al primo sguardo. Non a caso il Trofeo Gustarosso s’inseriva nel più ampio contesto del Trofeo Pizze Da Oscar – volto a celebrare la Grande Bellezza della pizza, nelle sue più svariate sfumature. Una vera e propria sfilata di pizze visto che la Giuria è stata chiamata a giudicare e votare la bellezza delle pizze in gara, prima ancora del loro sapore, cottura e impasto.

Non a caso la pizza del giovane ventinovenne napoletano originario di Castellamare Stefano De Martino, al momento all’opera nella pizzeria Barbacià di Angelo Squillante, ha conquistato la Giuria all’unanimità ottenendo il massimo punteggio.

Stefano lavora con impasti a lunga maturazione e lievitazione con un’idratazione alta che garantisce un impasto leggero e fragrante e alta digeribilità, usando una miscela di farine doppio zero e integrale. Passione e dedizione dominano il suo amore per la pizza che definisce come una bella donna, da trattare con delicatezza, rispettare e accarezzare.

Il cornicione alto e i colori vivaci dei prodotti genuini hanno consacrato alla vittoria la sua pizza diversamente napoletana: bella da vedere e buona da mangiare. Un’opera d’arte napoletana a tutti gli effetti, fatta da un napoletano doc.

Al secondo posto del Trofeo Gustarosso, un altro pizzaiolo napoletano Ciro Sasso che ha servito la sua pizza su una spettacolare scenografia realizzata da lui stesso e raffigurante il Golfo di Napoli, il Vesuvio fumante e la sua amata terra.