Sembra bizzarro dedicare tanta attenzione a fotografare il cibo, soggetto perenne della nostra vita quotidiana, ma secondo le attuali tendenze sono milioni gli utenti virtuali che costantemente e quotidianamente non riescono a fare a meno di fotografare i piatti che preparano e postarli sui social.

Ma come si realizza lo scatto food perfetto che ci ripaga con una pioggia di likes?

La coppia di foodblogger napoletani più seguiti in rete – Eatammece – ci spiega come realizzarlo.

Come spiega Claudio, c’è più gusto ad assaporare un piatto se la foto viene postata, condivisa e apprezzata su Instagram e lo dimostrano gli hashtag #food #foodie #foodporn in vetta alle classifiche, essendo il pane quotidiano di milioni di utenti.

Seguiamo i consigli di Eatammece per uno scatto food perfetto.

La foto dev’essere estremamente definita in ogni suo minimo dettaglio & l’utente virtuale osservandola deve avere la sensazione di averla scattata lui stesso.

Postare la foto sui social in determinati momenti della giornata (Pranzo & Cena) a orari precisi e applicare hashtag specifici relativi al soggetto della foto postata.

Prediligere l’inquadratura in primo piano e le luci ben posizionate (attenzione ai flash – nel caso della mozzarella sulla pizza ad esempio) che rendono il prodotto nella sua veridicità – senza falsare la realtà rendendolo più bello e colorato.

La bellezza della foto è il mezzo per invogliare il cliente ad andare a provare quel tipo di prodotto (la foto dev’essere più bella possibile).

Le fritture e i dolci attirano di più e conquistano molti likes; la pizza è il soggetto più fotografato e amato (aumentano sostanzialmente i likes a foto di pizza nel caso in cui la pizza sia collocata in un contesto attraente e suggestivo: lungomare di Napoli, Piazza Plebiscito, Spaccanapoli).

Smartphone o macchina fotografica? Entrambi, a seconda del soggetto. Oggigiorno anche con uno smartphone è possibile scattare la foto food perfetta.

La Foodography in definitiva combina perfettamente l’arte della fotografia con il cibo: immortalare e trasmettere specifiche sensazioni all’osservatore.

La difficoltà sta nel superare la freddezza dello spazio web e colpire lo spazio reale dell’osservatore, poiché la foto non trasmette sapori o odori, ma dev’essere gustosa da guardare e invitante.

E’ importante fare una considerazione: anche una pietanza succulenta mal fotografata diventa meno invitante e gustosa.

Seguite le 3 regole di base (luce, set e inquadratura) e i consigli di Eatammece per diventare anche voi autori dello scatto food perfetto.

Che preferiate fotografare una Pizza o un panino poco cambia, l’importante è che sia foodporn made in Naples.