Restart Scampia, in rampa di lancio il progetto di riqualificazione urbana.

 

Dopo la firma dell’intesa per la riqualificazione di Scampia e l’abbattimento delle Vele tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il Governo uscente, si da il via libera al progetto di rigenerazione urbana della zona.

L’annuncio è arrivato dallo stesso primo cittadino che ha approfittato dell’inaugurazione del nuovo campetto di calcio realizzato dal Comune a Scampia. Lo “Scampia Stadium” è stato costruito con l’utilizzo di risorse del Piano Azione Giovani – Sicurezza e Legalità erogate dal ministero dell’Interno, nell’ambito dell’iniziativa ‘Io gioco legale’.

Dopo l’inaugurazione, i bambini hanno approfittato per utilizzare subito il campo e giocare una partita di calcio. A margine, l’annuncio sull’abbattimento delle Vele e su un’altra iniziativa di riqualificazione del quartiere: sarebbe in dirittura d’arrivo il progetto relativo alla costruzione dell’Università a Scampia. Il sindaco ha assicurato che “gli ultimi problemi sono stati risolti. L’Università è un ulteriore tassello fondamentale per il rilancio dell’area“.

Ammonta a 26 milioni di euro il budget che verrà impiegato per la realizzazione del progetto “Restart Scampia” che prevede l’abbattimento di tre delle quattro vele con la riqualificazione dell’ultima e il suo utilizzo a fini sociali. Dopo l’assegnazione del finanziamento da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il comune ha messo in campo due bandi per la presentazione di progetti di riqualificazione.

L’incontro tenutosi ieri a Palazzo San Giacomo tra il sindaco de Magistris e il Ministro per la Coesione Territoriale Claudio De Vincenti è stato utile anche per un aggiornamento sui cronoprogrammi che riguardano la riqualificazione di Scampia nell’ambito del cosiddetto Patto per Napoli. Il Ministro ha sottolineato che per l’abbattimento della Vela verde sono arrivate già 18 offerte, al vaglio della commissione di valutazione. Si procederà poi all’aggiudicazione. Per quanto riguarda i tempi, il sindaco de Magistris ha detto: “Siamo nel pieno rispetto dei cronoprogrammi stabiliti“. Si spera di partire entro la fine dell’estate.