Valeria Valente, espressione della sinistra PD,  ha vinto le Primarie del Centrosinistra a Napoli e sarà dunque lei il candidato sindaco alle prossime Elezioni Comunali di maggio. Mancano solo i dati ufficiali dei voti.

Ad annunciare la vittoria è stata la stessa parlamentare. Anche importanti esponenti del Partito Democratico, come Pina Picierno e Alessandra Moretti hanno ufficializzato via Twitter la vittoria dell’ex assessore al Turismo della Giunta Iervolino.




Ed è proprio il suo passato nella disastrosa giunta Iervolino che è già oggetto di critiche e sarà oggetto di attacco da parte degli altri candidati alla guida di Palazzo San Giacomo.

“Sono felice di questa vittoria. Lavoreremo per non deludere chi ci ha dato fiducia. Napoli ha deciso di guardare avanti”, il primo commento della Valente all’arrivo all’Hotel Terme di Agnano, sede del quartier generale del Pd per queste Primarie.

Nata il 16 settembre 1976, Valente è deputata del Parlamento Italiano. Sin dalla giovane età è attiva nella politica del movimento studentesco, a 18 anni ne diventa coordinatrice per Napoli e un anno dopo entra nell’esecutivo nazionale dell’Unione degli Studenti/Cgil.

Si trasferisce a Roma facendo parte prima del Pds e poi dei Ds. Nel 1997 viene eletta a Napoli nelle liste dei Ds. Nel 2001 viene rieletta, nel 2006 viene nominata assessore con delega al Turismo, agli spettacoli e alle Pari Opportunità, carica ricoperta fino al 2010, quando lascia la carica per candidarsi a segretaria provinciale del PD di Napoli.

Dopo l’elezione a marzo 2013, nelle liste del Partito Democratico, è in carica nel ruolo di Segretaria nell’ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati e presiede il Comitato Pari Opportunità.

Valente è avvocato amministrativista, dal 2009 al 2010 è eletta nell’esecutivo dell’Associazione regionale dei Comuni della Campania. Nel febbraio del 2013, è eletta deputata nella circoscrizione Campania I.

Sarà lei il nuovo Sindaco donna di Napoli?