O’Cuzzetiello napoletano è un caposaldo della cucina verace napoletana. Come ben sa ogni napoletano doc, si gusta rigorosamente intriso nel ragù ed è immancabile sulle tavole partenopee specialmente la domenica a pranzo. Che domenica sarebbe senza un buon ragù e un classico Cuzzetiello di pane cafone da tuffarci dentro?

Scritto Cuzzetiello, ma pronunciato cuztiello, questo nome evoca immediatamente ricordi d’infanzia, casa di nonna, litigate con cugini e fratelli, giochi al sole in cortile. O’Cuzzetiello è la parte più sfiziosa del pane cafone, l’estremità dalla consistenza croccante e dalla forma tondeggiante farcito secondo tradizione secolare con sugo di ragù e polpette. 

Col passare del tempo sono nate numerose le varianti realizzate con gli ingredienti più disparati: zucchine, peperoni, melanzane, funghi, friarielli, patate al forno… trasformando o’Cuzzetiello in un nuovo scoppiettante amatissimo prodotto dello streetfood napoletano e non.

Nato da un’idea di Dario Troise, O’Cuzzetiello Panineria TakeAway è un locale napoletano collocato nei pressi di Piazza Nazionale dedicato alla tradizione napoletana delle “marenne”.

La marenna non è una merenda, né un semplice panino, ma è un cult preparato delle mamme napoletane: un vero e proprio pasto completo concentrato in un cuzzetiello di pane cafone.

O’Cuzzetiello Panineria TakeAway propone tante sfiziose varianti della marenna – verace, gustosa e genuina (sia a pranzo che a cena): dall’intramontabile classico con polpette al ragù, alla squisita variante con spezzatino e patate (in edizione limitata solo per il mese di aprile), da quello con polpette fritte con Friarielli a quello con Parmigiana di melanzane e funghi, da quello con carne alla pizzaiola a quello con mortadella e provola di Agerola, da quello con scarole e provola a quello con cotoletta e peperoni o quello con i fagioli alla messicana, fino ad “inseguire” il sapore di mare con il cuzzetiello con il “polipo alla luciana”.

Nel menù, per i più golosi, è presente la variante Cuzzetiello con Nutella e, per i vegani, il Cuzzetiello Vegano con verdure e contorno a scelta. C’è anche la variante detta Caprese con Mozzarella di Bufala e il Cuzzetiello Maxi per soddisfare una “mega fame”.

Tutti comunque rimandano alla tradizione della tipica cucina napoletana e sono caratterizzati dall’eccellenza delle materie prime utilizzate e contornati dal pane cafone di prima scelta croccante al punto giusto e di ottima fattura.

Il Cuzzetiello più amato e venduto è però quello dedicato a Maradona, venerato a Napoli come un dio del campo di calcio e omaggiato dal proprietario con lo speciale Cuzzettiello alla GenovesePer il mese di Giugno è invece prevista la vendita in edizione limitata del Cuzzetiello con zucca, salsiccia e provola.

Il locale, aperto solo da settembre 2016, ha già riscosso un grande successo e interesse di pubblico distinguendosi per la sua originalità tra le innumerevoli paninerie presenti sul territorio napoletano.