Viveva tra rifiuti, feci, gatti e topi. Una donna di 69 anni, Maria Rabusin, di origine slava, è morta di tetano a Napoli. L’infezione è molto probabile che l’abbia contratta proprio nella sua “abitazione”, una vera e propria discarica in uno dei quartieri bene della città: il Vomero. Lì la donna risiedeva insieme al figlio 34 enne, affetto da problemi mentali.

La triste scoperta si deve a una volontaria che accudiva la donna, che ha scattato delle foto dell’abitazione, mostrandole poi ad alcuni medici dell’Ospedale Cotugno. Da qui la denuncia alla Polizia Municipale, che non ha potuto far altro che constatare lo stato raccapricciante della situazione. (foto Ansa)