5 mostre imperdibili a Napoli a Maggio

 

Maggio è il mese delle belle giornate di sole, dei picnic nei prati, delle gite fuori città e dei fiori nei campi. Se siete amanti dell’arte e del bello e siete in cerca di suggerimenti su cosa vedere assolutamente nel prossimo mese in città, date un’occhiata alla nostra lista delle 5 mostre imperdibili a Napoli a Maggio e non ve ne pentirete:

-“Poison – Il potere del veleno” – è arrivata in Italia in prima nazionale proprio a Napoli la mostra dedicata a uno degli aspetti più suggestivi e temuti da sempre dall’uomo: il veleno. Fino all’1 luglio a due passi da Piazza Municipio nel Palazzo Fondi non perdetevi quest’affascinante mostra adatta a grandi e piccini.

-“Il Museo della Follia: da Goya a Maradona” – impossibile perdersi questa mostra del grande Vittorio Sgarbi nel cuore di Napoli, nella Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta in Via Tribunali, davvero suggestiva e imperdibile, adatta agli appassionati d’arte ma anche ai curiosi.

-“Io Dalì” – un viaggio alla scoperta della vita segreta del genio poliedrico di Salvator Dalì. Al PAN fino al 10 giugno potrete ammirare una rassegna di foto, dipinti, filmati, video e riviste che mostrano la vita dell’uomo che fece di ogni suo gesto un’opera d’arte.

-“L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina” – visto l’enorme successo, la mostra è stata prorogata fino all’1 luglio 2018. Non avete più scuse per rimandare la visita e perdervi un viaggio nella Cina di 3000 anni fa.

-“Tesori sotto i lapilli” – Viaggio nella vita mondana e segreta degli antichi Romani attraverso arredi, affreschi e gioielli pompeiani che testimoniano i gusti dei Romani all’epoca dell’eruzione del Vesuvio. Ideale per chi ama la storia antica e le arti minori.

Oltre a queste grandi mostre, vi segnaliamo ogni weekend i tour naturalistici proposti nei Campi Flegrei dal team di “Visit Campi Flegrei” (ideali per chi ama l’avventura, miti, leggende e tour fotografici) e le passeggiate narrate di Insolitaguida nel cuore di Napoli.

Non dimenticatevi l’iniziativa “Maggio dei monumenti 2018” che sarà dedicata a Giambattista Vico per festeggiare i 350 anni dalla nascita del filosofo napoletano.