Doppio colpo per il Napoli. Il club partenopeo sta definendo i dettagli con l’Udinese per Meret e Karnezis. Saranno loro il dopo Reina. Niente Rui Patricio (andato comunque al Wolverhampton) o Areola. Nel frattempo, Aurelio De Laurentiis svela una confidenza di Carlo Ancelotti: “Mi ha detto di prendere un giocatore d’esperienza di 31 anni“. La caccia al nome è iniziata: da Benzema a Vidal, passando per David Luiz e Fabregas.

Il Napoli ha risolto il problema portieri. Sembrava potesse essere una telenovela il dopo Reina, che si è accasato a parametro zero al Milan. Invece, ora, come riporta Sky Sport la situazione è stata risolta con un doppio accordo con l’Udinese per Meret e Karnezis (segno che mister e società non si fidano ad affidare l’intera stagione a un giovane talento non ancora sbocciato). Ai friulani andranno 22 milioni più 3 di bonus per il classe ’97 Meret e 2,5 milioni per il classe ’85 Karnezis, per un totale di 27,5 milioni di euro.

Ma non sono gli unici arrivi alla corte di Carlo Ancelotti. Perché è fatta anche per Lainer del Salisburgo sulla base di 12 milioni di euro.

A far sognare i tifosi, però, sono le frasi di De Laurentiis che ha aperto al possibile arrivo di un giocatore d’esperienza di 31 anni. E qui i nomi sono tanti e tutti fanno sognare i tifosi. Quello di Vidal resta in pole. Sarebbe il rinforzo ideale in mezzo al campo per Ancelotti. Ma anche un certo Cavani risponderebbe al requisito anagrafico…

Intanto la telefonata di Ancelotti e poi un’offerta di rinnovo hanno sortito gli effetti sperati: convinto Raul Albiol a rifiutare la corte del Villarreal. Carletto l’ha riempito di entusiasmo con il suo progetto, facendogli anche capire di essere davvero molto importante per la squadra, mentre De Laurentiis gli ha proposto un altro anno di contratto con ingaggio ritoccato (nuova scadenza 2021). E addio clausola rescissoria di soli 6 milioni. La mannaia che fino alla mezzanotte di sabato, nonostante l’ottimismo imperante, terrà un po’ con il fiato sospeso il mondo azzurro: perché gli spagnoli proveranno a strappargli un si fino all’ultimo istante utile, ma ormai manca davvero un battito di ciglia per annunciare la permanenza a Napoli dello spagnolo giunto con Benitez e diventato beniamino dei tifosi.