APRE CASA KBIRR A TORRE DEL GRECO

 

Lungo il Miglio d’oro, a pochi passi dalla storica Villa Campolieto, a Torre del Greco apre Casa Kbirr: la casa della birra artigianale fatta a Napoli e dedicata a Napoli.

Kbirr è una birra artigianale, non filtrata e non pastorizzata – una “birra emozionale“-così la definisce il Patron Fabio Ditto, noto imprenditore napoletano e general manager di Loco for Drink. Una birra moderna, contemporanea ed espressione nonché prodotto della sua terra: Napoli. Una birra semplice, festosa e inconfondibile, che non ha nulla da invidiare alle note birre dei paesi europei.

Il nome Kbirr è un omaggio alla tradizione napoletana e deriva dall’esclamazione “Che birr!” per indicare apprezzamento per la nota bevanda. Tre sono le tipologie proposte dalla casa e che recano nomi in dialetto napoletano: Natavot, Jattura e Paliat. L’etichetta è entusiasmante e giovanile con immagini stilizzate di graphic-design che rievocano grandi classici dell’iconografia partenopea. Una bionda molto leggera, altamente digeribile, gustosa e dal sapore intenso è la Lager Natavot sulla quale campeggia il volto di San Gennaro. Un corno stilizzato contraddistingue Jattura – birra dal colore ramato con sentori di malto e caramello, una percentuale di malto di whisky affumicato con legno di torba. Paliat invece ha un’elevata gradazione alcolica di oltre 9° che intensamente scuote chi la gusta: è un’imperial stout con malti tostati al luppolo. È corposa e si apprezzano le note del caffè, della nocciola e del cioccolato amaro.

Casa Kbirr non è una semplice birreria, ma il luogo d’incontro per gli amanti della birra artigianale 100% napoletana. Aperto solo a cena il locale, curato nei minimi dettagli e dall’atmosfera casalinga, offre i piatti tipici della tradizione napoletana in tegamini: dal ragù alla polpetta fritta, dalla genovese al soffritto. Ogni piatto è gioia per gli occhi e per il palato. Le porzioni sono mini e invitano l’ospite a provare più portate (tutte a prezzi accessibili).

Non poteva mancare poi il brand Leopoldo e il mitico accostamento birra & taralli. Casa Kbirr celebra non solo il cibo, ma l’arte napoletana sia classica che contemporanea. In esposizione permanente troviamo le opere di Roxy e, tra un tavolo e l’altro, i quadri di Nicola Masuottolo con i suoi “Futtetenne”- rappresentazioni moderne di San Gennaro.