Bottino pieno per il Napoli nel posticipo che chiude la 31.ma giornata di Serie A. All’Olimpico la squadra di Sarri batte 3-0 la Lazio e blinda il terzo posto, allungando proprio sui biancocelesti (+7) e rimanendo in scia della Roma nella lotta per il secondo posto. Nel primo tempo Callejon sblocca la gara al 26′ appoggiando in rete un assist perfetto di Hamsik. Nella ripresa poi Insigne firma una splendida doppietta (51′ e 92′) e chiude i conti.

Il Napoli si aggiudica lo spareggio per il preliminare di Champions League contro la Lazio, vendicando il ko dell’ultima giornata di due anni fa, quando furono i biancocelesti a festeggiare al San Paolo l’approdo al playoff. La squadra di Inzaghi rimbalza a -7 dagli azzurri, che a propria volta restano a -4 dal secondo posto della Roma.

All’Olimpico non c’è partita per 70’. La Lazio, condizionata dall’assenza di Biglia e dalla stanchezza fisica e mentale del derby di Coppa Italia soffre fin dall’inizio l’aggressività e il pressing a tutto campo del Napoli, che prende subito in mano la partita e passa al 25’, dopo un paio di velleitari tentativi di Milinkovic-Savic. Segna Callejon che finalizza sul secondo palo un’azione in velocità rifinita da un assist di Insigne servito da Hamsik. Inesistente la reazione dei padroni di casa, graziati al 42’ da Insigne che calcia sul fondo un contropiede avviato da Mertens.

Nulla cambia neppure in avvio di ripresa, che vede anzi la pressione del Napoli farsi schiacciante: il tempo per il gol fallito da Callejon in un’azione fotocopia a quella del vantaggio, poi il raddoppio arriva al 6′ con Insigne che sfrutta un lancio di Allan e un’uscita a vuoto di Strakosha.

Vane le tre sostituzioni ravvicinate di Inzaghi che si deve accontentare di un sussulto successivo all’ingresso di Keita e Patric e al calo di tensione del Napoli, che riesce non solo a segnare il terzo gol, ma anche a non subire reti dopo tanto tempo e tanti gol incassati. Un buon segnale per il finale di campionato.