Dopo ben 15 anni, mercoledì 25 ottobre lo storico locale Fiorenzano pizzaioli dal 1897 ha riaperto le sue porte al pubblico in Piazza Montesanto, nel cuore della Pignasecca, il luogo dov’era stato a lungo un punto di riferimento per la popolazione locale e non nel campo della gastronomia.

Fiorenzano pizzaioli dal 1897 rivisita la tradizione della pizza fritta, della rosticceria e della friggitoria, riunendo i grandi nomi della storia della pizza napoletana.

Le figure di punta di Fiorenzano piazzaioli dal 1897 sono:

  • Renato Fiorenzano, rosticciere e maestro della pizza fritta, erede della storica famiglia di pizzaioli e friggitori, che nacque professionalmente proprio in questo locale nel cuore della Pignasecca.
  • Alessandro Errico, pizzaiolo figlio dello storico pizzaiolo di Brandi dove nacque la famosa Pizza Margherita. Dopo aver portato la “margherita Brandi” a Dubai, ha deciso di ritornare a Napoli proprio per il progetto Fiorenzano pizzaioli dal 1987.
  • Antonio Ammaturo, figlio della storica pizzeria a Palinuro dove suo padre Luigi ha inventato il famosissimo “Sigaro di Palinuro”. Le sapienti mani di Antonio porteranno il “Sigaro di Palinuro” sulla tavola di Fiorenzano.

Alle antiche ricette si affiancheranno nuove creazioni proposte dalle sapienti mani di questi Maestri e aventi i nomi di porte e quartieri tipici della città di Napoli, come le pizze:

  • Forcella – con Pomodoro San Marzano, fior di latte di Agerola, salame piccante e basilico
  • Montesanto – un ripieno di provola e scarole, con acciughe su richiesta
  • Scampia – con provola, salsiccia e friarielli
  • Capodimonte  con provola, crema di pistacchio, mortadella e limone grattugiato
  • Caracciolo – con provola, crema di zucca, salsicce, scaglie di grana e basilico
  • Monte di Dio – con provola, crema di noci, pancetta aromatizzata e basilico
  • Tribunali  con wurstel, patatine e Fior di latte di Agerola
  • Vomero – con crudo di Parma, rucola, scaglie di grana, Fior di Latte di Agerola
  • Toledo – con pomodorini, ricotta di bufala, crudo di Parma, basilico, Fior di latte di Agerola

Oltre all’angolo, quello storico di fronte alla Stazione della Cumana di Montesanto – con friggitoria a vista dedicata allo street foodFiorenzano apre anche un ristorante che combina la tradizione della cucina napoletana alla proposta della pizzeria e friggitoria.

Chi, passeggiando per la Pignasecca recandosi verso la stazione del treno, riuscirà a non cedere alla tentazione di una sosta golosa? Una vetrina straripante di meraviglie, ogni genere di delizia – impossibile non aver voglia di assaggiare i panzarotti, le zeppoline, i fiori di zucca fritti, gli scagliozzi, le pizze fritte provola e pomodoro, la mitica frittatina di maccheroni o il famoso crostone di mozzarella.

Amerete sicuramente questa nuova versione di Fiorenzano.