Errico Porzio raddoppia

Errico Porzio, il pizzaiolo tanto amato dal web, ha aperto una nuova pizzeria a Soccavo in Via Cornelia dei Gracchi 27.

Artigiano eccellente capace di impasti eterei, condimenti saporiti e grande creatività, Errico sforna progetti, non solo pizze rinomate. A breve è prevista un’altra apertura dedicata alla mitica pizza a portafoglio.
Nella nuova pizzeria di Porzio c’è vasta possibilità di scelta. Oltre alle pizze classiche, i ripieni, le montanare e le pizze fritte, la lista delle pizze “Special” è molto lunga, con possibilità di scelta dell’impasto tra il classico, quello integrale e quello ai cereali.
La pizza si presenta di ottima consistenza, morbida, leggera e scioglievole in bocca. Non solo tecnica e ricercatezza, ma anche passione, sperimentazione e creatività. Tra le pizze “Special” consigliamo la “Scarpariello” con pomodoro giallo della Piana del Sele, fior di latte di Agerola, nduja di Spilonga e grattugiato di pecorino di Laticauda.
Grande creatività caratterizzano le pizze come la Cono e la Poker. La prima alterna spicchi al gusto margherita a spicchi al gusto genovese, con il manico ripieno di scarola e provola. Una vera prelibatezza. La seconda pizza, quella Poker, è tra le più richieste e fa parte della categoria “pizze Social”, ovvero quelle che spopolano sul web e seducono a botta di foto, like e cuoricini su Instagram. E’ una pizza dal sapore ricco e coinvolgente che si presenta suddivisa in spicchi, uno farcito di salsiccia e friarielli, uno di margherita con fior di latte e uno fritto.
Per gli amanti della classica Margherita (costo 4 euro), condita con pomodoro San Marzano Dop, fior di latte di Agerola, olio evo e basilico, Errico propone tre possibili varianti: tradizionale, con pomodoro giallo o con mozzarella di bufala.
Gli ingredienti usati sono di primissima qualità come il pomodoro san Marzano Dop, il pomodorino di Corbara, le pacchetelle del piennolo dop vesuviane, provola e fiordilatte di Agerola, i salumi di maialino nero casertano e l’olio extravergine dop delle colline salernitane.
In carta presenti gli immancabili fritti. Da abbinare alla pizza c’è ampia scelta di birre.