La vera pizza napoletana sbarca a Milano con l’Antica Pizzeria Da Michele

 

Ricordate le lunghe file d’attesa alla sede storica de “lAntica Pizzeria da Michele“a Forcella? A proposito, nel libro di Laura Condurro intitolato “L’Antica pizzeria Da Michele. Dal 1870 la Pizza di Napoli“, edito da Alessandro Polidoro e dal costo di 12euro, nella sezione sociologica si analizza proprio tramite interviste i gusti dei clienti, la compagnia (amici o colleghi di lavoro o partner), e la percezione delle lunghe file in attesa (il 38,4 % lo percepisce come un tempo piacevole).

Ora ha aperto anche a Milano l’Antica Pizzeria da Michele nel locale Ricci un tempo di Belen e Bastianich, in Piazza della Repubblica 27. Il locale è rimasto pressoché identico con qualche tocco di spirito napoletano alle pareti come il logo con Michele Condurro e un’immagine di Julia Roberts con la pizza tratta dal film “Mangia, prega e ama“. Siete curiosi di scoprire il menu?

Le pizze in carta sono ovviamente quelle che hanno fatto la storia e la fama della pizzeria – la Margherita e la Marinara – con l’aggiunta di un calzone e della Napoletana. In totale quindi 4 pizze (a ruota di carro of course) in carta più la fritta:

-La Marinara (8euro‚ 9euro la grande) con pomodoro, origano, aglio e olio di semi di soia;

-La Margherita (8,50euro normale, 10euro con doppia mozzarella) con pomodoro, fior di latte di Agerola, basilico, pecorino DOP e olio di semi;

-La Napoletana (11euro) con pomodoro, fior di latte di Agerola, alici di Cetara, origano, capperi e olio di semi;

-Calzone al forno (13euro); -Pizza fritta (13euro) con cicoli e salame di maialino nero casertano, fior di latte di Agerola, ricotta di bufala, pecorino DOP, pepe e olio di semi.

Come antipasti si può scegliere tra diverse opzioni:

-Don Luigi (10euro) nodini fritti, salsa di pomodoro campano, stracciatella di bufala;

– Donna Carmela (15euro) un orologio di verdure della tradizione accompagnate da nodini fritti;

– Don Michele (25euro) – aversana da 250g, misto di maialino nero casertano e contorni della tradizione con accompagnamento di nodini fritti.

Come dessert ci sono i dolci di Bellavia.