Allan è in questo momento uno dei migliori centrocampisti interditori della SERIE A. Brasiliano, sei anni fa approdato in Italia, all’Udinese, vi è rimasto per due anni, diventandone perno fondamentale. Il suo talento ha attirato ben presto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis che, nell’estate 2015 riesce a portarlo in azzurro: 14,5 milioni il costo.

In tre anni all’ombra del Vesuvio Allan è cresciuto moltissimo, conquistando il cuore dei tifosi partenopei e diventando pupillo del tecnico Sarri. Allan rappresenta oggi il connubio perfetto di qualità e quantità: determinante in fase di copertura e interdizione, eccellente nell’innescare la manovra offensiva con le sue progressioni, condite da alta qualità tecnica. Non è un caso che quando non parte titolare, per farlo rifiatare un po’, il Napoli stenta. E’ diventato insostituibile come Callejon. Per lui quella in corso è la migliore stagione di sempre in Italia. Allan pare aver convinto proprio tutti, tant’è che il ct della nazionale brasiliana pare voglia convocarlo (finalmente diremmo noi) per i mondiali del 2018 in Russia.

Allan è nato a Rio de Janeiro l’8 gennaio del 91, è un centrale di centrocampo o mezzala, di piede destro, dotato di un’ottima fase d’interdizione e forza fisica che lo rendono uno dei migliori recupera palloni in circolazione. Ha una buona progressione palla al piede e ottime qualità tecniche.

Inizia la sua carriera nel 2007, quando viene acquistato dal Madureira dove milita nelle formazioni giovanili prima di trasferirsi in prestito, nel 2008, al Vasco da Gama. Nel giugno 2012 passa all’Udinese per 3 milioni di euro. Diviene una colonna portante della squadra friulana anche per i successivi due anni, alternandosi come centrale di centrocampo e come mezzala. Nel luglio 2015 passa al Napoli a titolo definitivo per 12 milioni di euro più il prestito biennale, con diritto di recompra dopo un anno da parte degli azzurri, di Duvan Zapata oltre al cartellino di Britos (valutato circa 2,5 milioni di euro). Oggi il suo costo è salito a non meno di 20 milioni di euro. Anche se AdL non lo venderebbe per meno di 25-30, e i tifosi non lo venderebbe affatto.